Giunge alla quinta edizione il progetto, “La musica: Un ponte fra i popoli. Scuole di musica per la pace 2018”

Si concluderà il 10 settembre, con il concerto della “Giovane Orchestra Balcanica” alla Barcaccia di Forlì (in caso di pioggia alla Sala Albertini in Piazza Saffi), il progetto “La musica: Un ponte fra i popoli. Scuole di musica per la pace 2018”, con la direzione di Paolo Marzocchi.

GIUNGE ALLA QUINTA EDIZIONE IL PROGETTO, “LA MUSICA:UN PONTE FRA I POPOLI. SCUOLE DI MUSICA PER LA PACE 2018”

Si concluderà il 10 settembre, con il concerto della “Giovane Orchestra Balcanica” alla Barcaccia di Forlì (in caso di pioggia alla Sala Albertini in Piazza Saffi), il progetto “La musica: Un ponte fra i popoli. Scuole di musica per la pace 2018”, con la direzione di Paolo Marzocchi.

Il progetto, nato nel 2013 su iniziativa di Ipsia Acli Forlì-Cesena, ha come scopo una concreta esperienza di dialogo e di coesistenza tra culture differenti attraverso la musica, capace di unire e di andare al di là delle diverse tradizioni culturali. A partecipare sono giovani musicisti, tra gli 8 e 21 anni, provenienti dai paesi dell’area balcanica, Slovenia, Kosovo, Serbia, Macedonia, Montenegro, Albania, Romania e da due paesi del Mediterraneo, Spagna e Italia. Come più volte sottolineato dai promotori dell’evento e dal direttore artistico, l’importanza del progetto non risiede solamente nell’aspetto musicale ma soprattutto a livello socio-politico e culturale, in quanto fattore di aggregazione e di scambio tra culture. I musicisti avranno occasione di esibirsi a Forlì, Faenza e Santa Sofia.

Cinque i concerti in programma: L’Orchestra Giovanile Paneuropea si esibirà sabato 8 settembre alle 21 al Teatro Mentore di Santa Sofia e domenica 9 settembre alle 21 al Teatro Diego Fabbri di Forlì, riproponendo musiche di Rossini, Beethoven, Schubert. Mentre, la Giovane Orchestra Balcanica si esibirà venerdì 7 settembre alle 21 all’Arena del Cinema Europa a Faenza e lunedì 10 settembre alle 21 alla Barcaccia di Forlì, riproponendo musica balcanica d’autore e tradizionale. Il 6 settembre, sempre alle ore 21, la Chiesa di Sant’Antonio Abate ospiterà un concerto pianistico di due giovanissime soliste.

Tantissimi gli enti e le istituzioni che hanno contributo alla realizzazione del progetto: dai Comuni di Forlì e Santa Sofia, alle Acli Arte e spettacolo, alla Fondazione CaRisp di Forlì, da Romagna Acque all’Accademia perduta/Romagna Teatri, dai Lion’s al Rotary Club fino Confcooperative e Fidapa. L’Ambasciata d’Italia a Pristina così come la Regione Emilia-Romagna, l’Ufficio scolastico Regionale e il Ministero degli Affari, hanno concesso il patrocinio a questa iniziativa.

Foglio Notizie 316
5 settembre 2018

Tag:, , , , , , , ,

POST A COMMENT

You must be logged in to post a comment.

Parla con Noi

Contatta la redazione : redazione@informaforli.it.

Rimani aggiornato in tempo reale sulle ultime notizie con RSS Feeds

Collegamenti

Comune di Forli' - Portale Istituzionale

Forli' Ambiente - Portale Tematico sulle politiche ambientali

TAG