Venerdì 21 febbraio al Teatro Diego Fabbri “T.E.R.R.Y”

Il gruppo pathosformel sviluppa con T.E.R.R.Y. un nuovo progetto di indagine attorno alle dinamiche della competizione e alla soglia sottile e mobile tra tensione alla sopravvivenza e sopraffazione dell’altro.

PATHOSFORMEL PRESENTA: “T.E.R.R.Y.”

Ideazione di Daniel Blanga Gubbay, Paola Villani con la collaborazione di Michele Bazzana (T.E.R.R.Y.) e Lucia Ferroni (T.E.R.R.Y.) e con Giuseppe Scibilia

venerdì 21 febbraio 2014 ore 21

Il gruppo pathosformel sviluppa con T.E.R.R.Y. un nuovo progetto di indagine attorno alle dinamiche della competizione e alla soglia sottile e mobile tra tensione alla sopravvivenza e sopraffazione dell’altro. Il lavoro si articola in un progetto performativo e in tre esperimenti sulla competizione che ne costituiscono la base.

Lo spettacolo T.E.R.R.Y., presentato al Teatro Diego Fabbri, riprende e riarticola gli elementi già esplorati nei tre studi: l’affermazione che in un’economia della scarsità la competizione, anche selvaggia, è legittima anzi necessaria, e la prospettiva contraria che non si stanca di ripetere che un altro mondo è.

Un’immagine inanimata e vegetale traccia le infinite sfumature di una tensione tra competizione e cooperazione: è l’invenzione di un sistema scientifico in cui le regole meccaniche sono in grado di parlare delle dinamiche umane e con cui la presenza e il movimento del corpo umano finiscono per interagire.

Diverse fonti di luce si accendono alternativamente in scena, attaccate e dipendenti da un unico generatore; a ogni nuova configurazione, una serie di piante attraversano lo spazio in movimenti scomposti, dettati solo dalla ricerca della migliore posizione possibile. Quante volte si può ricominciare a provare a costruire il mondo da capo?

a seguire
Un altro mondo è possibile?
Incontro con Daniel Blanga Gubbay e Paola Villani

L’articolato progetto installativo di Pathosformel, che viene sintetizzato in una performance presentata al Teatro Fabbri, verrà commentato e sviluppato dai suoi autori, per meglio chiarirne genesi, sviluppo e confronto con il pubblico che assiste. In particolare si metterà in relazione il lavoro anche con il laboratorio per bambini che vedrà il suo momento conclusivo la mattina dopo la spettacolo e sarà sempre aperto al pubblico.

Tag:, , , ,

Parla con Noi

Contatta la redazione : redazione@informaforli.it.

Rimani aggiornato in tempo reale sulle ultime notizie con RSS Feeds

Collegamenti

Comune di Forli' - Portale Istituzionale

Forli' Ambiente - Portale Tematico sulle politiche ambientali

TAG