Il 28 febbraio è l’ultimo giorno per il pagamento della terza rata “TARES” 2013

Il 28 febbraio 2014 rappresenta il termine ultimo per il pagamento della terza rata della Tares. Nei giorni scorsi è stata recapitata l’informativa con gli importi della tassa e con il modello F24 precompilato attraverso il quale deve essere effettuato il pagamento.

IL 28 FEBBRAIO E’ L’ULTIMO GIORNO PER IL PAGAMENTO DELLA TERZA RATA “TARES” 2013

Il 28 febbraio 2014 rappresenta il termine ultimo per il pagamento della terza rata della Tares. Nei giorni scorsi è stata recapitata l’informativa con gli importi della tassa e con il modello F24 precompilato attraverso il quale deve essere effettuato il pagamento. Non è infatti possibile l’addebito in conto corrente. In virtù della normativa nazionale di riferimento, la riscossione è affidata a Hera e suddivisa in tre rate quadrimestrali.

Dal 1° gennaio 2013 la Tia, tariffa rifiuti per il servizio di igiene ambientale, è stata infatti sostituita dalla Tares (tassa sui rifiuti e servizi indivisibili) suddivisa in tre rate quadrimestrali.
Le prime due rate quadrimestrali in acconto sono state calcolate sulla base della Tia applicata a ciascun contribuente nel 2012. Un esempio: se nel 2012 l’importo pagato della Tia per i primi 8 mesi era di 100 euro, anche l’importo delle prime due rate di acconto della Tares è stato pari a 100. Gli importi di entrambi gli acconti sono stati riversati da Hera nel conto Tesoreria del Comune. La TARES include anche una quota per i servizi indivisibili, pari a 0,30 Euro per ogni mq di superficie soggetta al tributo. La quota per i servizi indivisibili viene incassata interamente dallo Stato. Nel conteggio si tiene conto della composizione dei nuclei familiari risultanti dall’anagrafica fornita dal Comune nel 2013, degli sconti e sgravi derivanti dai conferimenti di raccolta differenziata alle stazioni ecologiche, delle nuove occupazioni e delle denunce di variazioni, dal 1° gennaio 2013 alla data di elaborazione di questo terzo avviso di pagamento. Gli importi indicati potranno quindi essere oggetto di ulteriore ed eventuale conguaglio nel 2014. I nuovi contribuenti che hanno presentato denuncia di occupazione dopo il 1° gennaio 2013 ricevono la liquidazione della tassa sui rifiuti e servizi indivisibili in un’unica soluzione con questo avviso di pagamento. Il pagamento dell’importo va effettuato entro e non oltre il 28 febbraio 2014. L’importo di questa terza rata, attraverso il pagamento con il modulo F24, viene incassato direttamente dall’Agenzia delle Entrate che lo riverserà poi a Comune e Stato per le parti di loro rispettiva competenza.

Come per le altre imposte locali, successivamente al 28 febbraio 2014, il contribuente può utilizzare l’istituto del ravvedimento operoso, versando contemporaneamente alla somma dovuta a titolo di imposta, gli interessi (calcolati al tasso legale annuo, dal giorno della scadenza al giorno in cui il versamento viene effettivamente eseguito) e la sanzione ridotta, ordinariamente prevista nella misura del 30 per cento.

Per informazioni o chiarimenti Hera mette a disposizione anche un numero verde dedicato alla Tares, 800.999.004, che offre risposte chiare ed aggiornate relative a questo tributo ed è a disposizione dal lunedì al venerdì dalle 8 alle 22 e il sabato dalle 8 alle 18. In alternativa, ci si può rivolgere allo sportello clienti Hera di Via Balzella 24 a Forlì (aperto dal lunedì al giovedì dalle 8 alle 15 e il venerdì dalle 8 alle 13), oppure scrivere a Servizio Clienti Hera Casella postale 7155 c/o FO 7 47122 Forlì (FC); e-mail tares@gruppohera.it; Fax 0542 368180.

FN063
18 febbraio 2014

Tag:

Parla con Noi

Contatta la redazione : redazione@informaforli.it.

Rimani aggiornato in tempo reale sulle ultime notizie con RSS Feeds

Collegamenti

Comune di Forli' - Portale Istituzionale

Forli' Ambiente - Portale Tematico sulle politiche ambientali

TAG