Costituito a Forlì il comitato a sostegno della proposta di Legge su “Tutela della salute tramite il riordino delle norme vigenti in materia di giochi con vincite in denaro-giochi d’azzardo-GAP

Raccolta di firme all’URP del Comune, in Piazzetta della Misura n.5.

COSTITUITO A FORLI’ IL COMITATO A SOSTEGNO DELLA PROPOSTA DI LEGGE SU “TUTELA DELLA SALUTE TRAMITE IL RIORDINO DELLE NORME VIGENTI IN MATERIA DI GIOCHI CON VINCITE IN DENARO-GIOCHI D’ AZZARDO-GAP”

Raccolta di firme all’URP del Comune, in Piazzetta della Misura n.5

Promossa da “Scuola delle Buone Pratiche – Legautonomie – Terre di mezzo”, con le adesioni iniziali di oltre 300 Comuni Italiani tra i quali il Comune di Forlì, è partita la raccolta di firme necessarie per presentare la proposta di legge di iniziativa popolare su “Tutela della salute tramite il riordino delle norme vigenti in materia di giochi con vincite in denaro-Giochi d’ Azzardo e Gioco d’azzardo patologico”. La raccolta va completata entro il 30 marzo 2014.

Giovedì 7 novembre, nella Sede del Comune di Forlì, è stato costituito il Comitato che si occuperà di tutti gli aspetti organizzativi. I primi aderenti, insieme all’Amministrazione comunale, sono stati Diocesi di Forlì – Bertinoro, Caritas e Acli. Il Comitato è aperto a tutti coloro che vorranno unirsi in questa importante iniziativa.

L’obiettivo è di coinvolgere e far partecipare il maggior numero di rappresentanze del mondo istituzionale ed associativo e tantissimi cittadini.

Il Comitato ha deciso di svolgere incontri a cadenza settimanale e caratterizzerà la propria azione anche attraverso eventi ed incontri pubblici. Oltre alle adesioni, l’obiettivo più importante è raccogliere le firme e per questo motivo il Comitato invita tutti i forlivesi che condividono finalità e ragioni della proposta di legge a recarsi per firmare i moduli predisposti presso l’ URP del Comune di Forlì in in Piazzetta della Misura n.5.

“L’impegno in favore di questa raccolta di firme – afferma il Vicesindaco Giancarlo Biserna – ha una duplice utilità. La prima è quella di riuscire a proporre una legge buona e forte che sostituisca la normativa attuale molto carente e assolutamente inadeguata; la seconda ragione di utilità è di sviluppare contestualmente una cultura a favore del gioco sano e contro le dinamiche di gioco patologico che determinano enormi problemi e veri danni a famiglie, persone e comunità”.

La proposta di legge per la quale vengono raccolte le firme si articola attorno a cinque capisaldi:

1) Tutela della salute (cura delle persone più fragili, divieto di gioco ai minori, assistenza ai familiari, regolamentazione della pubblicità, ecc);

2) Facoltà del Sindaco, sentito il Questore, di autorizzare o meno l’ apertura di sale definendo luoghi, orari e quant’ altro;

3) Contrasto alle infiltrazioni mafiose, ai flussi di denaro illegale ed alle società anonime con caratteristiche di opacità, applicando anche le leggi antimafia e la tracciabilità dei movimenti di denaro;

4) Riduzione delle sedi del gioco con limitazioni per i giocatori;

5) Obbligo di impiego di parte del fatturato in cure, prevenzione, formazione e ricerca.

FN584
8 novembre 2013

Tag:

Parla con Noi

Contatta la redazione : redazione@informaforli.it.

Rimani aggiornato in tempo reale sulle ultime notizie con RSS Feeds

Collegamenti

Comune di Forli' - Portale Istituzionale

Forli' Ambiente - Portale Tematico sulle politiche ambientali

TAG