Parità: la Commissione Regionale visita il Centro Donna di Forlì, esempio di servizi pubblici in rete contro la violenza

Non solo Centro antiviolenza, il Centro Donna di Forlì di via Tina Gori è uno dei pochi interamente pubblici in Italia, in costante relazione con gli altri i soggetti istituzionali e associativi che assistono le vittime, sensibilizzano al problema della violenza di genere e contribuiscono alla cultura della prevenzione e dei diritti.

PARITA’: LA COMMISSIONE REGIONALE VISITA IL CENTRO DONNA DI FORLI’, ESEMPIO DI SERVIZI PUBBLICI IN RETE CONTRO LA VIOLENZA

Non solo Centro antiviolenza, il Centro Donna di Forlì di via Tina Gori è uno dei pochi interamente pubblici in Italia, in costante relazione con gli altri i soggetti istituzionali e associativi che assistono le vittime, sensibilizzano al problema della violenza di genere e contribuiscono alla cultura della prevenzione e dei diritti. Il Centro è inserito e si avvale di una rete territoriale costituita dal Comune di Forlì (compresi tra gli altri i servizi Centro Famiglie, Unità adulti, Unità tutela minori, Unità gravidanza puerperio, affidi e adozioni), dai servizi dell’Ausl tra cui pronto soccorso, Consultori, Dipartimenti di Salute mentale e psichiatrici, dalle Forze dell’Ordine.

La ricchezza e l’efficacia di queste collaborazioni sono emerse nell’incontro svolto nel pomeriggio di mercoledì 17 ottobre con la Commissione regionale per la Parità, guidata dalla presidente Roberta Mori, con la responsabile Giulia Civelli e le operatrici del Centro, presenti anche l’assessora alle pari opportunità e conciliazione Maria Maltoni del Comune di Forlì, la consigliera di parità Eva Carbonari e la presidente della Commissione Pari Opportunità comunale Sara Samorì. La visita si inserisce nel ciclo di incontri della Commissione con tutti i centri antiviolenza dell’Emilia-Romagna.

Nel merito delle sue attività, il Centro Donna accoglie ed indirizza le persone in difficoltà verso i servizi del territorio, aiutandole a scegliere il percorso più rispondente alle specifiche esigenze. Mette a disposizione una Casa Rifugio per la protezione temporanea, spazi di ascolto e consulenza psicologica individuale, di consulenza giuridica, un centro di documentazione e aggregazione culturale. Proficuo inoltre il rapporto con il “Tavolo di contrasto alla violenza”, comprendente ben 14 associazioni femminili locali. Su impulso del Comune, nel 2001 il circuito territoriale di collaborazioni si è formalizzato ed è nata la Rete Irene, che permette di formare adeguatamente tutte le operatrici e gli operatori che entrano in contatto con la violenza e di monitorare al meglio il fenomeno. Intense dunque le attività formative ed educative, che il Centro porta anche nelle scuole forlivesi.

Hanno partecipato alla visita, oltre alla presidente Mori, i consiglieri Thomas Casadei e Monica Donini. L’incontro è stata l’occasione anche per fare il punto sulla iniziativa legislativa che la stessa Commissione regionale intende proporre in modo trasversale sui temi delle pari opportunità tra donne e uomini e contro le discriminazioni.

19.10.2012
Foglio Notizie n. 597

Tag:, , , ,

Parla con Noi

Contatta la redazione : redazione@informaforli.it.

Rimani aggiornato in tempo reale sulle ultime notizie con RSS Feeds

Collegamenti

Comune di Forli' - Portale Istituzionale

Forli' Ambiente - Portale Tematico sulle politiche ambientali

TAG