La Polizia Municipale di Forlì sui luoghi del terremoto

Nella mattina di mercoledì 30 maggio, in seguito alla richiesta urgente pervenuta dal Servizio Politiche per la Sicurezza e la Polizia Locale della Regione Emilia Romagna, due squadre della Polizia Municipale di Forlì sono immediatamente partite alla volta di Modena, prendendo servizio a Mirandola e Medolla.

In stretto e rigoroso accordo con il sistema di Protezione civile regionale e con le istituzioni delle zone colpite, la prima fase di aiuti assicurati dal Comune di Forlì è programmata per il periodo compreso fra il 30 maggio e il 6 giugno (dopodiché proseguiranno fasi successive alla quali il Comune continuerà a partecipare sempre con massimo impegno).
Questa prima fase sta coinvolgendo una quantità assai rilevante di personale: 49 agenti della Polizia Municipale (organizzati in due squadre giornaliere di quattro persone ciascuna sotto il Comando della Polizia Municipale di Modena) e due ingegneri (con turno di 3 giorni) che stanno prestando servizio nei Comuni di Medolla, Mirandola e Cavezzo.
Il rapido evolversi dei drammatici eventi ha reso necessario l’attivarsi immediato di un servizio di supporto alle zone colpite dai terremoti. “La Polizia Municipale di Forlì – affermano il sindaco Roberto Balzani e la comandante Elena Fiore – assicurerà il massimo contributo ed il massimo supporto alle popolazioni colpite dal terremoto. Faremo la nostra parte, con tutto l’impegno possibile mettendo a disposizione risorse umane e strumentali”.

Parla con Noi

Contatta la redazione : redazione@informaforli.it.

Rimani aggiornato in tempo reale sulle ultime notizie con RSS Feeds

Collegamenti

Comune di Forli' - Portale Istituzionale

Forli' Ambiente - Portale Tematico sulle politiche ambientali

TAG