Festività civili e religiose, elemento fondante della nostra identità: non opportuno lo shopping in quelle date

Intervento dell’assessora allo Sviluppo economico Maria Maltoni

FESTIVITA’ CIVILI E RELIGIOSE, ELEMENTO FONDANTE DELLA NOSTRA IDENTITA’: NON OPPORTUNO LO SHOPPING IN QUELLE DATE
Intervento dell’assessora allo Sviluppo economico Maria Maltoni

“Il tema delle aperture festive dei negozi è diventato nuovamente caldo, dopo che alcune grandi strutture di vendita della nostra realtà, hanno anticipato la volontà di tenere aperto non solo tutte le domeniche, ma anche in occasione di importanti festività civili che cadono nei prossimi giorni: 25 aprile, 1 maggio e 2 giugno. Credo che questa scelta vada decisamente contro quello che è il sentire della maggioranza della popolazione, che vede in queste ricorrenze date fondamentali per quella identità comune che è alla base della convivenza armonica di un paese. Personalmente, ritengo che festa della Liberazione, festa del Lavoro e festa della Repubblica, costituiscano una sintesi dei valori della Costituzione sui quali è fondato lo Stato italiano e come tali vadano rispettate come giornate di festa per tutti.
Riguardo al tema degli orari di apertura domenicali oggi consentite senza alcuna limitazione dagli ultimi provvedimenti del governo, continuo a ritenere che l’idea di aperture a rotazione delle grandi strutture, che era stata ventilata qualche tempo fa, potesse dare risposte sia alle esigenze di vendita e dei consumatori, che dei lavoratori occupati. Purtroppo la crisi dei consumi è pesantissima, il problema è che le famiglie hanno meno risorse e non possono spendere di più solo perchè trovano il negozio che sia sottocasa o centro commerciale, aperto di domenica. Le strutture di vendita, peraltro potrebbero non rientrare neppure dei costi sostenuti per le aperture aggiuntive, stante questa situazione di difficoltà economica. E’ una riflessione che credo vada fatta.
Infine, mi auguro che l’impegno “tra gentiluomini”, così lo avevamo definito, assunto nel tavolo di confronto forlivese sugli orari, trovi tutti i firmatari del “Patto per lo sviluppo del centro storico e della qualità del lavoro” concordi nel mantenere l’impostazione del rispetto delle festività civili e religiose cosiddette inderogabili. Sarebbe un bel segnale che testimonia la coesione e la sensibilità degli attori sociali ed economici della nostra città”.

Maria Maltoni, Assessora allo Sviluppo Economico

24.04.2012
Foglio Notizie n.260

Tag:, ,

Parla con Noi

Contatta la redazione : redazione@informaforli.it.

Rimani aggiornato in tempo reale sulle ultime notizie con RSS Feeds

Collegamenti

Comune di Forli' - Portale Istituzionale

Forli' Ambiente - Portale Tematico sulle politiche ambientali

TAG