Un Natale sobrio ma armonico e condiviso

“In questa fase economica e politica in cui abbiamo appreso dal Fondo Monetario Internazionale che nelle statistiche della crescita ci precede solo Haiti e siamo al 179 posto nel mondo, non possiamo che pensare ad un Natale sobrio ed armonico”.

UN NATALE SOBRIO MA ARMONICO E CONDIVISO
centro storico e iper possono coesistere ed essere una risorsa reciproca

In questa fase economica e politica in cui abbiamo appreso dal Fondo Monetario Internazionale che nelle statistiche della crescita ci precede solo Haiti e siamo al 179 posto nel mondo, non possiamo che pensare ad un Natale sobrio ed armonico.

Sobrio perchè i consumi delle famiglie languono ed armonico perchè di fronte al tentativo che il governo Monti sta compiendo di portarci a una situazione di normalità, ognuno deve fare la propria parte.

Solo infatti se aumenterà l’occupazione le famiglie ritroveranno la tranquillità per progettare investimenti e concedersi quel rito ,che pare quasi dimenticato, degli acquisti in più grazie alle tredicesime!

Le nostre dinamiche derivano da quelle nazionali, con una preoccupazione in più che serpeggia tra i commercianti del centro storico ed è la paura indotta dalla presenza del nuovo Centro Commerciale di via Punta di Ferro.

Non a caso parlavo di Natale armonico, perchè credo che i vari pezzi della nostra città debbano trovare un equilibrio tra loro.

Tra gli obiettivi che l’Amministrazione di Forlì si è data con il Progetto Centro Storico approvato a luglio, c’è anche lo sviluppo del Centro Commerciale Naturale, cioè della rete distributiva presente all’interno delle mura.

Le città sono nate come punti di aggregazione delle attività commerciali ed artigianali e lo sono rimaste finchè nuove dinamiche hanno portato alla creazione di periferie urbane densamente popolate e di centri commerciali all’esterno. Oggi il commercio si articola in forme diverse che rispondono ad esigenze e modalità di consumo differenziate.

Per questo Comune e Associazioni di categoria del commercio e dell’artigianato hanno costituito “Forlì nel cuore”, la società di promozione che realizza eventi, ma non solo, per rendere più piacevole lo shopping in centro. Anche in occasione del Natale, oltre alle tradizionali luminarie e al Mercatino di Natale, le persone che faranno acquisti in centro troveranno piacevoli sorprese.

Io credo però che lo shopping in centro, oltre che per l’offerta di pubblici esercizi e artigianato di qualità, si caratterizzi anche per la possibilità di visitare le numerose iniziative culturali che caratterizzano la vita cittadina.

La scommessa vera, quindi è di far diventare il Centro Commerciale una opportunità, portando i non forlivesi che si recano all’iper a visitare Forlì: perciò a partire dai prossimi giorni saranno in distribuzione presso l’iper, materiali informativi e turistici sulla nostra città.

Maria Maltoni, assessora allo Sviluppo Economico comune di Forlì

Tag:

Parla con Noi

Contatta la redazione : redazione@informaforli.it.

Rimani aggiornato in tempo reale sulle ultime notizie con RSS Feeds

Collegamenti

Comune di Forli' - Portale Istituzionale

Forli' Ambiente - Portale Tematico sulle politiche ambientali

TAG