La città di Forlì piange la scomparsa di Giorgio Zanniboni


“Giorgio Zanniboni è mancato oggi alla sua famiglia e alla Città di Forlì, di cui è stato Sindaco fra il 1979 e il 1990.
Sono stati, i suoi, anni intensi di lavoro e di crescita, segnati da progetti straordinari. ….”

LA CITTA’ DI FORLI’ PIANGE LA SCOMPARSA DI GIORGIO ZANNIBONI

“Giorgio Zanniboni è mancato oggi alla sua famiglia e alla Città di Forlì, di cui è stato Sindaco fra il 1979 e il 1990. Sono stati, i suoi, anni intensi di lavoro e di crescita, segnati da progetti straordinari.

Ne ricordiamo due: la realizzazione dell’Acquedotto della Romagna – un obiettivo secolare della nostra terra, per il quale si è battuto come un leone -, e la trasformazione indotta nel Cittadone dal decentramento universitario con l’arrivo dei primi corsi di laurea, preludio alla realizzazione dell’Ateneo multicampus, concretizzatosi nel decennio successivo.

Giorgio è stato un infaticabile realizzatore, un elaboratore appassionato di idee e di progetti, un uomo di parte ma nello stesso tempo un cittadino animato da una formidabile, caparbia indipendenza di giudizio, capace di scontrarsi – anche da solo – contro i conformismi e le convenienze della politica. Con assoluta libertà.

La Giunta e l’Amministrazione di Forlì, che si sono giovate del suo importante contributo di esperienza e di sapere, oggi si stringono ai suoi cari, lo piangono e lo salutano affettuosamente come vecchio compagno, come amico vero e come grande esempio di civismo e di totale dedizione alla cosa pubblica”.

Roberto Balzani
Sindaco di Forlì

Camera Ardente in Municipio

La Camera Ardente allestita nel Salone Comunale, in Municipio, sarà aperta oggi giovedì 22 dicembre dalle ore 16 alle ore 19, venerdì 23 dicembre dalle ore 8 alle 19 e sabato 24 dicembre con apertura alle ore 8.

Le esequie, in forma civile si svolgeranno sabato 24 dicembre alle ore 10 presso la Residenza comunale di Forlì.
Il corteo funebre partirà alle ore 11 per il Cimitero monumentale.

Profilo biografico tratto dal libro di Giorgio Zanniboni “La mia vita” edito nel 2011

Giorgio Zanniboni, nato a Forlì nel 1935, già in fabbrica all’età di sedici anni, ha lavorato per undici anni come operaio nella fabbrica Eridania di Forlì, prima di impegnarsi in politica a tempo pieno nel Partito Comunista Italiano.

Eletto consigliere comunale a Forlì nel 1960, è stato poi assessore provinciale al bilancio e alla programmazione nel 1964 – 1965, prima dell’inizio della gestione commissariale della Provincia. Segretario della federazione forlivese del Pci dal 1970 al 1976, è stato poi membro della segreteria regionale del partito dal 1976 al 1979, quando è divenuto Sindaco di Forlì e, per statuto, anche Presidente del Consorzio Acque. Sindaco di Forlì per 11 anni, fino al 1990, è stato Consigliere Provinciale dal 1990 al 1995 e ha guidato Romagna Acque fino al 2000. Gli viene unanimemente riconosciuto un ruolo determinante nella conduzione dell’Acquedotto di Romagna, la principale infrastruttura creata in Romagna nel corso del Novecento.

Il suo impegno di volontariato civile si è espresso in seguito nell’animazione del Comitato Forlì-Teatro, nella fondazione dell’Associazione Progetto Forlì-Romagna e in consulenze anche gratuite sulla qualità dei servizi pubblici. Aderente al Partito Democratico fin dalla sua nascita, nel 2007, ha sempre proseguito l’impegno che fin dagli anni Ottanta l’aveva spinto a realizzare, nell’ambito delle sue responsabilità istituzionali, e a sollecitare, dalla sinistra, una linea politica più nettamente riformista.

22.12.2011
Foglio Notizie n. 548

Tag:,

Parla con Noi

Contatta la redazione : redazione@informaforli.it.

Rimani aggiornato in tempo reale sulle ultime notizie con RSS Feeds

Collegamenti

Comune di Forli' - Portale Istituzionale

Forli' Ambiente - Portale Tematico sulle politiche ambientali

TAG