Forlì fa la differenza, attivazione zona 2

Dichiarazione dell’Assessore all’Ambiente Alberto Bellini

FORLI’ FA LA DIFFERENZA, ATTIVAZIONE ZONA 2

Il cambiamento è un compito difficile, specialmente per le attività quotidiane, che coinvolgono abitudini e sistemi culturali integrati nella nostra vita familiare.

Un ruolo importante delle Amministrazioni è quello di disegnare una politica di lungo respiro, una direzione che porti a risultati importanti per la comunità a livello ambientale, sociale ed economico.

Il progetto Forlì fa la differenza ha questi obiettivi, attraverso la progettazione di un modello locale di distretto del riciclo. Una rivoluzione, per convertire l’attuale sistema di gestione dell’igiene urbana orientato principalmente a smaltimento e incenerimento ad un sistema orientato al recupero, al riciclo e all’incenerimento in forma residuale, in accordo alla direttiva europea 2008/98/CE, che impone vincoli e penalizzazioni a chi non raggiunge obiettivi importanti. In particolare, entro il 2020 almeno il 50% del materiale raccolto deve essere avviato a recupero, un obiettivo ancora più importante del 65% di raccolta differenziata da raggiungere entro il 2012, asticella posta dalla 152/2006.

L’Amministrazione Comunale cerca di raggiungere entrambi gli obiettivi e di costruire su di essi un modello di sviluppo economico, basato su imprese per la gestione di tutte le fasi del ciclo integrato dei rifiuti. Imprese innovative per la raccolta, il trattamento e il recupero dei materiali post-consumo.

I risultati finora ottenuti dimostrano che questi obiettivi ambiziosi sono possibili, grazie alla sensibilità e disponibilità dei cittadini della zona 1, che hanno raggiunto, e mantenuto percentuali di raccolta differenziata largamente superiori al 70% dopo pochi mesi dall’avvio del servizio di raccolta domiciliare. Questi risultati sono le basi per costruire una filiera di trattamento e recupero dei materiali, assicurando agli investitori quantità e qualità del materiale post-consumo (plastica, organico, metalli, vetro, carta).

Questi risultati ambiziosi sono possibili attraverso una politica integrata, che coinvolga le istituzioni, le associazioni e i cittadini. L’amministrazione, in questo senso, ha proposto a livello regionale l’approvazione di regolazioni che favoriscano la realizzazione di distretti del riciclo, attraverso incentivi e norme dedicate. Inoltre, appoggia la legge di iniziativa popolare, proposta da Ecoistituto di Faenza, che promuove la realizzazione di distretti del riciclo, mettendo a disposizione risorse economiche, attraverso un meccanismo di fiscalità ambientale.

Questi risultati ambiziosi sono possibili attraverso la costituzione di una rete tra amministrazioni, cittadini, associazioni. L’amministrazione comunale desidera ringraziare tutti quelli che con impegno e disponibilità stanno lavorando per questo percorso.
Ringrazia i cittadini della zona 1 e della zona 2, e i loro rappresentanti di quartiere, che con grande impegno si sono riuniti per analizzare isolato per isolato le situazioni critiche e cercando risposte adeguate.

Ringrazia le associazioni ambientaliste, che hanno favorito la sensibilizzazione dei cittadini, attraverso incontri pubblici e una rete di diffusione delle informazioni.

Ringrazia il gestore, che ha messo a disposizione risorse umane qualificate per informare, analizzare e risolvere i problemi, quartiere per quartiere e casa per casa insieme ai dipendenti delle amministrazioni comunali, provinciali e ATO.

La zona 2 con oltre 400 condomini ha messo in luce problemi specifici, che sono stati analizzati grazie alla disponibilità e attenzione degli amministratori condominiali, che l’amministrazione ringrazia per il loro impegno.
Ringrazia tutte le associazioni di categoria, che stanno realizzando studi di fattibilità per il distretto del riciclo, identificando le soluzioni ottimali dal punto di vista economico e ambientale.

Ringrazia infine Fabio Scozzoli, un testimonial ideale per un progetto che lega insieme determinazione, impegno e amore per la nostra comunità e il nostro territorio.

L’Assessore all’ Ambiente
Alberto Bellini

Tag:

Parla con Noi

Contatta la redazione : redazione@informaforli.it.

Rimani aggiornato in tempo reale sulle ultime notizie con RSS Feeds

Collegamenti

Comune di Forli' - Portale Istituzionale

Forli' Ambiente - Portale Tematico sulle politiche ambientali

TAG