29 novembre |Teatro delle Albe “Rumore di Acque” al Teatro Diego Fabbri

“Sguardi” sul teatro contemporaneo

“SGUARDI” SUL TEATRO CONTEMPORANEO

Prende il via questa sera la nuova Stagione di teatro contemporaneo e di ricerca, che vedrà succedersi sul palco del Teatro Diego Fabbri quattro rappresentazioni, da novembre 2011 a maggio 2012, con il titolo “Sguardi sul teatro contemporaneo”.

La rassegna è un’occasione unica di entrare a stretto contatto con professionisti della scena che arricchiscono di valenza artistica e spessore culturale il proprio lavoro di ricerca e che spesso, come accade per alcune realtà del nostro territorio, acquisiscono un posto di rilievo sulla scena del teatro internazionale.

Di caratura internazionale sono certamente le compagnie di questa edizione, che operano a Ravenna (Teatro delle Albe), a Cesena (Teatro Valdoca) e a Forlì (Masque e Città di Ebla).

Il primo spettacolo in programmazione si terrà presso il teatro Diego Fabbri questa sera, martedì 29 novembre, alle ore 21.
Lo spettacolo, “Rumore di Acque” di Marco Martinelli, è a cura del Teatro delle Albe, con il patrocinio di Amnesty International.

Rumore di Acque

di Marco Martinelli

ideazione Marco Martinelli, Ermanna Montanari
regia Marco Martinelli
in scena Alessandro Renda
musiche originali eseguite dal vivo Fratelli Mancuso
spazio, luci, costumi Ermanna Montanari, Enrico Isola
realizzazione costumi Laura Graziani Alta Moda, A.N.G.E.L.O
realizzazione scene squadra tecnica Teatro delle Albe
coproduzione
Ravenna Festival, Teatro delle Albe-Ravenna Teatro, “Circuito del Mito” della Regione Siciliana,
Sensi Contemporanei

con il patrocinio di Amnesty International

martedi’ 29 novembre 2011 ore 21.00

Platea e Galleria

Biglietto unico € 10.00

“Il primo racconto di traversata che ho ascoltato a Mazara è stato quello di una minuta, coraggiosa donna tunisina: timida, col suo italiano spezzettato tra i denti, faceva fatica ad alzare gli occhi. Ho cambiato il suo nome in Jasmine, ho trasfigurato la sua storia mantenendone gli aspetti essenziali. E’ la prima che ho ascoltato ed è anche l’unica storia, tra quelle evocate dal generale, che riguarda non un annegato o uno scomparso, una morte, ma una vita che si salva. Si salva davvero? Nelle grinfie del vecchio italiano che, dice lui, “è sempre piaciuto”? Alla fine quando le ho chiesto se l’avrebbe rifatto quel viaggio, mi ha risposto decisa di no. Che se ne sarebbe rimasta a Tunisi. Robert Louis Stevenson parlava spesso dei “brownies”, gli “oscuri”. Sono, a detta dello scrittore, “quegli omini che dirigono il teatrino interiore che c’è in ognuno di noi”. Sono i nostri collaboratori principali, quelli che ogni notte costruiscono gli “spettacoli”, i sogni che sogniamo. /…/”
(Marco Martinelli)

Rumore di acque è la seconda tappa del trittico del Teatro delle Albe Ravenna-Mazara 2010 – a cura di Marco Martinelli, Ermanna Montanari e Alessandro Renda – ovvero tre opere che in maniera differente prendono Mazara del Vallo come simbolico luogo di frontiera e punto di partenza per un affresco sull’oggi. A questo allude il titolo dell’intero cantiere di lavoro, oltre che alle due città in cui si svolgeranno e saranno presentate le opere, città segnate nella loro storia millenaria dalla presenza del mare.

Tag:,

Parla con Noi

Contatta la redazione : redazione@informaforli.it.

Rimani aggiornato in tempo reale sulle ultime notizie con RSS Feeds

Collegamenti

Comune di Forli' - Portale Istituzionale

Forli' Ambiente - Portale Tematico sulle politiche ambientali

TAG