La Biblioteca “A. Saffi” e le Raccolte Piancastelli partecipano alle “Giornate europee del patrimonio”

Appuntamento sabato 25 e domenica 26 settembre, ore 17.30, con visite gratuite e la mostra “Tesori di carta”.

UFFICIO STAMPA DEL COMUNE DI FORLÌ
23.09.2010 
Foglio Notizie n. 409
 
LA BIBLIOTECA “A. SAFFI” E LE RACCOLTE PIANCASTELLI  PARTECIPANO ALLE “GIORNATE EUROPEE DEL PATRIMONIO”

Appuntamento sabato 25 e domenica 26 settembre, ore 17.30, con visite gratuite e la mostra “Tesori di carta”
 
Con la mostra “Tesori di carta” e due visite guidate gratuite ai “Fondi Antichi”, anche quest’anno la Biblioteca Comunale “A. Saffi” di Forlì (Corso della Repubblica n.72) partecipa alle “Giornate Europee del Patrimonio” promosse dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali, dalla Soprintendenza per i Beni Librari e Documentari, dall’IBC Emilia Romagna, dall’Assessorato alla Cultura del Comune, dalla Provincia e dalla Fondazione Cassa dei Risparmi di Forlì.

raccolta piancasrid467

L’appuntamento è per le giornate di sabato 25 e domenica 26 settembre, alle ore 17.30. Nell’occasione la Biblioteca forlivese, in stretta sinergia con la Soprintendenza e gli Enti del territorio, metterà in risalto l’attività dell’istituzione, il suo patrimonio e i suoi ambienti attraverso l’esposizione “Tesori di carta”, realizzata per l’occasione da Antonella Imolesi Pozzi, responsabile dell’Unità Fondi Antichi, Manoscritti e Raccolte Piancastelli, che condurrà le visite negli ambienti di Palazzo del Merenda. Le visite guidate nelle giornate di sabato e domenica rappresentano una straordinaria occasione per poter mostrare alla città alcune delle più preziose rarità bibliografiche e parte delle raccolte di stampe e disegni conservate all’interno dei Fondi Antichi della Biblioteca. Il percorso espone alcuni esemplari di corali miniati provenienti dall’Abbazia di San Mercuriale, giunti in Biblioteca dopo le soppressioni napoleoniche degli ordini religiosi, accanto alle prime edizioni a stampa rinascimentali degli stampatori forlivesi Giovanni e Gregorio De Gregori, attivi in Venezia dal 1480 al 1528, e di Francesco Marcolini anch’egli forlivese d’origine ma attivo in Venezia dal 1534 fino al 1559, dei quali la biblioteca forlivese conserva quasi l’intera produzione tipografica. In occasione della visita guidata sarà possibile ammirare le stampe di Francesco Rosaspina (1762 – 1841), abilissimo incisore di Montescudo di Rimini di cui le raccolte Piancastelli conservano 4 album di acqueforti e un ricchissimo carteggio di oltre 2.000 lettere; i disegni di Felice Giani (1758 – 1823), artista piemontese che in Romagna trascorse un periodo di intenso lavoro realizzando grandi cicli decorativi all’interno di numerosi palazzi faentini, forlivesi e ravennati e di cui si espongono disegni di paesaggio appartenenti all’Album di viaggio da Faenza a Marradi. Verranno esposti anche alcuni schizzi raffiguranti angoli della città realizzati all’acquerello da Romolo Liverani (1809 – 1872), artista e scenografo attivo nei più importanti teatri di Romagna e Marche durante la prima metà dell’Ottocento, per finire con alcuni manoscritti provenienti dalla Sezione Carte Romagna della Piancastelliana. Gli incontri si concluderanno con l’accesso alle sale delle prestigiose Raccolte Piancastelli, in cui sono normalmente custoditi gran parte dei materiali proposti in mostra. Per informazioni, 0543.712611 – 712625.

Tag:

Parla con Noi

Contatta la redazione : redazione@informaforli.it.

Rimani aggiornato in tempo reale sulle ultime notizie con RSS Feeds

Collegamenti

Comune di Forli' - Portale Istituzionale

Forli' Ambiente - Portale Tematico sulle politiche ambientali

TAG