“Forlì città d’Arte”: cosa significa per le attività commerciali

Il Comune di Forlì ha modificato l’ordinanza in materia di aperture e chiusure degli esercizi commerciali in sede fissa.

UFFICIO STAMPA DEL COMUNE DI FORLÌ
10.05.2010
Foglio Notizie n.211
 
“FORLI’ CITTA’ D’ARTE”: COSA SIGNIFICA PER LE ATTIVITA’ COMMERCIALI
 
Dopo un ampio confronto, che ha visto coinvolte le organizzazioni del commercio, dei servizi, del turismo, dei lavoratori e dei consumatori  già dal 1° dicembre 2008, il Comune di Forlì ha modificato l’ordinanza in materia di aperture e chiusure degli esercizi commerciali in sede fissa. Dato che molti operatori si rivolgono agli uffici del Comune per chiarimenti, si ritiene utile riprecisare cosa si prevede in materia di orari a Forlì.

Nel periodo che è stato identificato come di maggiore affluenza turistica, cioè  dal 2 maggio al 31 luglio e dal 1° settembre al 31 ottobre, le attività operanti nella parte del centro storico definita come “zona città d’arte” possono decidere i propri orari di apertura in totale autonomia e senza alcun particolare vincolo, sia per le giornate feriali che festive.
Solo nelle giornate festive individuate come tali deve essere osservato l’obbligo di chiusura: 1° gennaio, 25 aprile, domenica di Pasqua, lunedì di Pasqua, 1° maggio, 2 giugno, 15 agosto (Assunzione), 1° novembre (Ognissanti), 25 e 26 dicembre.
 
Per quanto riguarda, in particolare, le 8 aperture domenicali o festive (aperture straordinarie), in cui gli esercizi commerciali, possono derogare all’obbligo di chiusura, è stata stabilita la seguente regolamentazione. Le aperture straordinarie o parte delle stesse degli esercizi commerciali, ubicati nella parte del centro storico definita come “zona città d’arte”, cioè l’area compresa nel perimetro della cinta murata, sono oggetto annualmente di programmazione, coincidente con eventi organizzati nel centro storico, su proposta delle organizzazioni rappresentative delle imprese. Le restanti aperture domenicali o festive, non comprese nella programmazione preventiva, potranno essere liberamente scelte da ogni singolo operatore, previa comunicazione preventiva di almeno 3 giorni al Comune. Per il 2010 queste domeniche sono state individuate nei mesi di gennaio (3 e 10) e novembre (7, 14, 21, 28).
 
Le 8 aperture domenicali o festive, in deroga all’obbligo di chiusura, degli esercizi ubicati fuori dalla zona definita come “città d’arte”,  potranno essere liberamente scelte dagli operatori, previa comunicazione preventiva trimestrale al Comune. Inoltre, l’obbligo della chiusura domenicale o festiva può essere derogato durante tutto il mese di dicembre, su tutto il territorio comunale. E’ previsto un monitoraggio permanente sull’attuazione dell’ordinanza in collaborazione con le organizzazioni rappresentative delle categorie del commercio, dei servizi, del turismo, dei lavoratori e dei consumatori.
 
Il provvedimento generale e la programmazione  annuale sono consultabili anche sul sito www.comune.forli.fc.it/spun/
Per ulteriori informazioni, gli interessati potranno rivolgersi all’Unità Commercio in sede fissa del Servizio Gestione Territoriale ( 0543/712422 oppure 0543/712433).

Tag:

Parla con Noi

Contatta la redazione : redazione@informaforli.it.

Rimani aggiornato in tempo reale sulle ultime notizie con RSS Feeds

Collegamenti

Comune di Forli' - Portale Istituzionale

Forli' Ambiente - Portale Tematico sulle politiche ambientali

TAG