Dal 1° luglio scattano le nuove regole per i locali pubblici

Le norme di autoregolamentazione, rammenta l’Assessore allo Sviluppo Economico, sono state introdotte per favorire rapporti di buon vicinato con i residenti.

UFFICIO STAMPA DEL COMUNE DI FORLÌ
24.06.2010
Foglio Notizie n. 291

DAL 1° LUGLIO SCATTANO LE NUOVE REGOLE PER I LOCALI PUBBLICI

bar_modificato-1 Le norme di autoregolamentazione, rammenta l’Assessore allo Sviluppo Economico, sono state introdotte  per favorire rapporti di buon vicinato con i residenti
 
Dall’8 Giugno è entrata in vigore la nuova ordinanza del Comune di Forlì che disciplina gli orari di apertura degli esercizi pubblici con modalità del tutto nuove per il Centro storico. Infatti, a fronte dell’introduzione, a partire dal 1° Luglio, di una fascia oraria di chiusura obbligatoria, che scatta alle ore 1,00, è contestualmente prevista la possibilità, che ciascun esercente potrà facoltativamente esercitare, di mantenere l’apertura notturna oltre tale orario ,previa sottoscrizione di un accordo amministrativo e conseguente assunzione degli impegni in esso previsti. Il rispetto dell’accordo, che in una prima fase sperimentale varrà fino al 31 Marzo 2011, sarà oggetto di controlli da parte della Polizia Municipale. In caso di violazioni, l’accordo decade e scatta l’obbligo di chiusura alle ore 1,00.
 
“L’obiettivo di questo provvedimento – sottolinea l’Assessore allo sviluppo Economico Maria Maltoni – è di arrivare ad una autoregolamentazione da parte dei locali, che eviti quegli episodi di disturbo che hanno prodotto ripetuti esposti , pervenuti al comune, da parte dei cittadini che abitano nelle strade interessate.  Siamo convinti che Forlì possa essere una città ospitale ed attrattiva per i nostri ragazzi e per gli universitari, soprattutto se ci sarà un po’ di buon senso da parte di tutti, gestori e giovani clienti che dovranno evitare evitare rumori eccessivi a notte fonda, magari prodotti non tanto dalla musica ma dal chiacchiericcio di decine di ragazzi sotto le finestre di chi riposa”.
 
Con l’accordo il titolare si impegna a esercitare un controllo diretto con proprio personale nell’area di pertinenza del locale e limitrofa, sia per ciò che riguarda la pulizia da eventuali rifiuti, che riguardo ai comportamenti degli avventori che sostano all’interno ed all’esterno del locale. Se ci sono clienti che disturbano, i gestori sono tenuti ad intervenire per eliminare il problema.
Altro impegno richiesto è quello di non somministrare bevande in contenitori di vetro dopo le ore 23,00, di mettere a disposizione all’uscita uno strumento per la misurazione del tasso alcolemico per gli avventori, di vigilare con estrema attenzione sull’applicazione delle norme che vietano la somministrazione di alcool ai minori di 16 anni ed alle persone già in evidente stato di ubriachezza.
Tutti i gestori sono invitati al rigoroso rispetto delle norme in materia di rumore, sia per quanto riguarda la musica di sottofondo, che non deve essere udibile dall’esterno del locale né negli ambienti limitrofi, sia per quanto concerne l’effettuazione dei piccoli trattenimenti, oltre, ovviamente, a rispettarne gli orari di effettuazione. La violazione di tali norme comporta, oltre all’applicazione delle specifiche sanzioni di legge, l’ulteriore conseguenza della decadenza dell’accordo. Per il resto della città città restano in vigore le norme esistenti , che saranno comunque oggetto di particolari controlli da parte della polizia municipale a partire dai prossimi giorni.

Tag:

Parla con Noi

Contatta la redazione : redazione@informaforli.it.

Rimani aggiornato in tempo reale sulle ultime notizie con RSS Feeds

Collegamenti

Comune di Forli' - Portale Istituzionale

Forli' Ambiente - Portale Tematico sulle politiche ambientali

TAG