“Questa illustre Madonna…” Mostra su Caterina Sforza a Palazzo Albertini

Verrà inaugurata venerdì 30 ottobre, alle ore 17.30, la mostra “Questa illustre Madonna… La costruzione di un mito”, dedicata a Caterina Sforza

UFFICIO STAMPA DEL COMUNE DI FORLÌ
27.10.2009
Foglio Notizie. 284
 
“QUESTA ILLUSTRE MADONNA…”: MOSTRA SU CATERINA SFORZA A PALAZZO ALBERTINI
 
Verrà inaugurata venerdì 30 ottobre, alle ore 17.30, la mostra “Questa illustre Madonna… La costruzione di un mito”, dedicata a Caterina Sforza nel Cinquecentenario della morte che sarà allestita a Forlì nelle sale del primo e del secondo piano di Palazzo Albertini fino al 28 febbraio 2010. Alla vernice interverranno il Sindaco di Forlì Roberto Balzani e l’Assessore alla Cultura Patrick Leech.
La mostra, curata da Luciana Prati e Sergio Spada, è incentrata non tanto sulla sfera biografica della Contessa, quanto piuttosto sul mito che si è creato e si è sviluppato nell’arco di cinque secoli intorno alla sua figura. Partendo dal presupposto che investigare scientificamente il dato storico non significa rimuovere le concrezioni formatesi nel tempo, che in definitiva hanno consegnato alla storia un personaggio o un evento, in quanto esse stesse costituiscono un dato storico utile a comprendere i meccanismi della creatività e dell’elaborazione fantastica soprattutto in ambito popolare, l’esposizione è stata articolata secondo uno schema cronologico che mette a fuoco non tanto i quarantasei anni della vita di Caterina, quanto i cinquecento anni della sua leggenda. E’ una mostra giocata su continue contaminazioni tra ritratto reale e ritratto ideale, fin dalla prima sala, nella quale convivono documenti coevi, autografi, cronache con costumi destinati alla cinematografia disegnati da Lia Morandini e forniti da Annamode Costumes di Roma. La peculiarità della figura di Caterina Sforza sta infatti nell’essere assurta a mito già in vita, come dimostrano, all’inizio del percorso, le testimonianze letterarie e poetiche che le furono dedicate prima della sua scomparsa.  Attraverso le testimonianze dell’eco che le sue imprese, soprattutto l’assedio che all’interno della Rocca di Forlì subì per opera di Cesare Borgia, hanno avuto senza soluzione di continuità fino ai nostri giorni, si documentano i richiami seicenteschi, le biografie ed agiografie sette e ottocentesche, le attenzioni a lei dedicate dai grandi della letteratura, le letture cinematografiche del primo Novecento, fino alla sua trasposizione nel mondo dei fumetti a noi contemporaneo.  Dall’entusiastica biografia di Jacopo Foresti, pubblicata quando Caterina non era ancora quarantenne, corre un filo che conduce fino al mondo dei Manga giapponesi.
Una saletta presenta una serie di opere della scomparsa pittrice forlivese Irene Ugolini Zoli, interamente dedicata alla contessa.  All’interno della mostra verranno organizzati laboratori didattici (per partecipazione 0543 712659). Per informazioni sulle visite e gli orari di apertura 0543 712609-606, 0543 24184.

Tag:,

Parla con Noi

Contatta la redazione : redazione@informaforli.it.

Rimani aggiornato in tempo reale sulle ultime notizie con RSS Feeds

Collegamenti

Comune di Forli' - Portale Istituzionale

Forli' Ambiente - Portale Tematico sulle politiche ambientali

TAG