Mense scolastiche: riparte il progetto di recupero del cibo eccedente per solidarietà

La Giunta comunale ha rinnovato il protocollo d’intesa con l’Associazione Centro di Ascolto e Prima Accoglienza “Buon Pastore” Onlus.

UFFICIO STAMPA DEL COMUNE DI FORLÌ
3.09.2009
Foglio Notizie n. 244
 
MENSE SCOLASTICHE: RIPARTE IL PROGETTO DI RECUPERO E DISTRIBUZIONE DEL CIBO ECCEDENTE PER SOLIDARIETA’ SOCIALE

La Giunta comunale ha rinnovato il protocollo d’intesa con l’Associazione Centro di Ascolto e Prima Accoglienza “Buon Pastore” Onlus per il recupero e il riutilizzo delle eccedenze alimentari delle mense scolastiche delle scuole primarie servite dal Centro di Cottura Comunale. La decisione è stata assunta in accordo con le società che gestiscono la produzione e la distribuzione dei pasti con l’obiettivo di sostenere una importante attività di solidarietà sociale.
“L’impegno dell’Amministrazione comunale in questa direzione è attivo già da alcuni anni” precisa l’Assessore alle politiche educative Gabriella Tronconi. “Fin dal 2004, in base a quanto previsto dalla legge 155/2003 detta del “buon samaritano”, il Comune accolse la richiesta dell’Associazione “Buon Pastore” autorizzando il ritiro delle eccedenze alimentari delle mense scolastiche decentrate. Successivamente si è provveduto annualmente a rinnovare l’accordo in ragione dei risultati positivi ottenuti che, nel tempo, hanno visto l’incremento del numero dei plessi scolastici coinvolti”.
Dal lunedì al venerdì, nel periodo scolastico, i volontari della Caritas si recano con la loro auto nelle dieci scuole coinvolte, al termine delle operazioni di sporzionatura dei pasti e nell’orario 13.30 – 13.45 per ritirare i contenitori del cibo rimasto. Al fine di garantire un adeguato livello di tutela igienico – sanitaria, secondo i criteri di sicurezza definiti dall’Azienda Usl, l’Associazione “Buon Pastore” utilizza appositi contenitori realizzati con materiali conformi alle norme di legge ed idonei al contatto con gli alimenti. Il cibo recuperato arriva quindi al Centro di Accoglienza verso le ore 14,30 e viene sistemato per la mensa serale di via Fossato Vecchio 20 che ospita circa 60 persone. Alcuni contenitori vengono portati anche presso il Convento della parrocchia di Santa Maria del Fiore, in via Ravegnana, dove il cibo è collocato in frigorifero per offrire il pranzo alle persone indigenti il giorno successivo.
“La distribuzione dei prodotti alimentari a fini di solidarietà sociale – afferma l’Assessore Tronconi – registra nella nostra città una risposta responsabile e ben organizzata, grazie all’impegno del volontariato e alla collaborazione proficua con il Comune e le istituzioni, e risulta particolarmente efficace per dare un sostegno alle fasce più deboli della popolazione”.

Tag:,

Parla con Noi

Contatta la redazione : redazione@informaforli.it.

Rimani aggiornato in tempo reale sulle ultime notizie con RSS Feeds

Collegamenti

Comune di Forli' - Portale Istituzionale

Forli' Ambiente - Portale Tematico sulle politiche ambientali

TAG