La statua di Aurelio Saffi, ritorna all’antico splendore

Venerdì 25 settembre, lo scoprimento dell’opera a conclusione dell’intervento di restauro finanziato da CariRomagna con il contributo di Coforpol.

UFFICIO STAMPA DEL COMUNE DI FORLÌ
23.09.2009
Foglio Notizie n. 258
 
UNO DEI MONUMENTI SIMBOLO DELLA CITTA’, LA STATUA CHE RAFFIGURA AURELIO SAFFI, RITORNA ALL’ANTICO SPLENDORE

Venerdì 25 settembre, lo scoprimento dell’opera a conclusione dell’intervento di restauro finanziato da CariRomagna con il contributo di Coforpol
 
Sono ultimati i lavori di pulitura e restauro della statua ad Aurelio Saffi. La pulitura delle superfici della statua è stata eseguita principalmente mediante spray di acqua a bassa pressione, previa rimozione dei biodeteriogeni con soluzioni idonee e controllate di opportuni biocidi. L’intervento di pulitura è stato realizzato impiegando anche microspazzolini in fibre vegetali o nylon impiegati con grande cura e cautela, al fine di favorire la rimozione di depositi e incrostazioni presenti sulla superficie.
La rimozione dei depositi superficiali e delle incrostazioni è stata attuata anche tramite applicazione di polpa di carta addizionata a soluzione acquosa di bicarbonato di ammonio, dopo aver valutato, tramite campionature, gli idonei tempi di contatto nonché le concentrazioni reagenti. Infine è stato applicato un protettivo idrorepellente. Particolare attenzione è stata osservata nel mantenimento delle patine presenti sul monumento.
 
Venerdì 25 settembre 2009, alle ore 17, in Piazza Saffi lo scoprimento del monumento presenti il Sindaco di Forlì Roberto Balzani e il Presidente di CariRomagna Sergio Mazzi.
 
L’intervento è stato sostenuto da CariRomagna, Coforpol e dall’Amministrazione comunale che ha curato il coordinamento tecnico. Il progetto di restauro è stato coordinato dall’architetto Andrea Savorelli, dell’Area Lavori Pubblici del Comune e realizzato dal Laboratorio di restauro Andrea Giunchi. La spesa complessiva è stata di 34 mila euro.
Nel corso dell’intervento, le pannellature di protezione del cantiere sono state utilizzate come base per un percorso culturale e didattico incentrato sulle vicende del monumento e sulla biorgrafia di Aurelio Saffi che è stato realizzato da uno staff composto da Flavia Bugani, Mario Proli e Alberto Romagnoli.
 
 
Il monumento
Opera dello scultore Filippo Cifariello, il monumento del celebre studioso e uomo politico forlivese venne eretto al centro della principale piazza cittadina nel settembre del 1921. La decisione di dedicare una statua ad Aurelio Saffi era stata adottata nel 1890 all’indomani della sua morte, ma successivamente, anche per volontà della stessa vedova Giorgina Craufurd Saffi, i fondi raccolti attraverso una sottoscrizione pubblica vennero destinati alla costruzione di un nuovo ospedale (il vecchio “Morgagni”) che entrò in funzione nel 1915. Il progetto non venne però accantonato e vide la realizzazione anche grazie a un consistente finanziamento messo a disposizione dal celebre tenore Angelo Masini. Il monumento fu quindi inaugurato nel 1921. Durante la seconda guerra mondiale, lo scoppio ritardato di una bomba d’aereo nell’agosto 1944 danneggiò gravemente la scultura che venne smontata dall’ellissi. La statua tornò al centro della piazza nel settembre 1961, grazie al restauro finanziato dall’industriale Aldo Zambelli e accolta dalla città con una imponente manifestazione popolare.

Tag:

Parla con Noi

Contatta la redazione : redazione@informaforli.it.

Rimani aggiornato in tempo reale sulle ultime notizie con RSS Feeds

Collegamenti

Comune di Forli' - Portale Istituzionale

Forli' Ambiente - Portale Tematico sulle politiche ambientali

TAG