“Giornate europee del patrimonio”

Sabato 26 e domenica 27 settembre alle ore 17, Forlì parteciperà alle Giornate Europee del Patrimonio 2009 con due eventi

UFFICIO STAMPA DEL COMUNE DI FORLÌ
23.09.2009
Foglio Notizie n. 257
 
SABATO 26 E DOMENICA 27 SETTEMBRE: INIZIATIVE DEL COMUNE DI FORLI’ PER LE “GIORNATE EUROPEE DEL PATRIMONIO”
- Apertura straordinaria della Biblioteca con due visite guidate alla mostra “Marco Dente: un incisore per Raffaello. Le stampe delle raccolte Piancastelli”
-  Mostra “Madonna è in Rocca” alla Rocca di Ravaldino
 
Sabato 26 e domenica 27 settembre alle ore 17, Forlì parteciperà alle Giornate Europee del Patrimonio 2009 con due eventi
 
 
- La Biblioteca Comunale “A. Saffi” in collaborazione con la Fondazione Cassa dei Risparmi di Forlì, organizza due visite guidate alla mostra “Marco Dente: un incisore per Raffaello. Le incisioni delle Raccolte Piancastelli” condotte da Antonella Imolesi Pozzi, curatrice della mostra e autrice del volume che accompagna l’esposizione. La mostra, che è stata inaugurata il 23 maggio scorso, nasce da un lavoro di schedatura scientifica dei bulini incisi da Marco Dente da Ravenna (Ravenna, ca. 1493 – Roma, 1527), che rappresentano sicuramente, per qualità e datazione, uno dei più preziosi nuclei di stampe conservati all’interno della sezione iconografica delle Raccolte Piancastelli della Biblioteca Comunale “A. Saffi”.
Questo lavoro ha permesso di fare chiarezza sui pezzi conservati nelle Raccolte in quanto, sotto l’attribuzione a Marco Dente il collezionista fusignanese aveva collocato in un unico album numerose stampe di altri autori a lui contemporanei e anche numerose tirature tarde e contraffazioni, individuate grazie alla puntuale verifica sui repertori e sulla più recente letteratura artistica e grazie al confronto fra fogli di medesimo soggetto conservati in altre Istituzioni. 
Va sottolineato che la storiografia artistica che nel Cinquecento, con Vasari, Cellini, Doni e Carrari, aveva riconosciuto l’immenso valore dell’incisore Ravennate amico di Raffaello, ha poi spostato il suo interesse su altri autori fino a giungere, durante l’Ottocento, a metterne addirittura in dubbio l’esistenza. Si è persino tentato di attribuire le sue incisioni ad un inesistente Silvestro da Ravenna, sconosciuto ai repertori, per via del monogramma “SR” che contrassegnava le stampe dell’intagliatore ravennate. Questa sigla è stata a volte interpretata come “Ravegnanus Sculptor”, ma è più probabile che rimandi a Raffaello Sanzio. Infatti il maestro consegnava agli artisti della sua bottega – Marcantonio Raimondi, Agostino Veneziano e Marco Dente appunto – i bozzetti preparatori per le sue opere e i cartoni per gli affreschi, perché essi li riproducessero all’incisione e ne diffondessero il linguaggio artistico svolgendo un’intensa attività di promozione del suo stile e del suo nome, come in una moderna “casa di vendita” di prodotti artistici.
La visita guidata all’esposizione si concluderà nelle Sale delle Raccolte Piancastelli e il pubblico intervenuto potrà accedere agli ambienti in cui sono conservati i preziosi materiali donati alla città di Forlì dal collezionista fusignanese nel 1938.
Si ricorda infine che la mostra sarà visitabile fino al 31 ottobre 2009, tutti i giorni dal lunedì al venerdì dalle 8,30 alle 18,30; il sabato dalle 8,30 alle 13.
Domenica e festività: chiusura totale ad eccezione delle Giornate del Patrimonio e dell’Open Day della Biblioteca. Per informazioni e visite guidate: Raccolte Piancastelli: tel. 0543 – 712611 e-mail: antonella.imolesi@comune.forli.fc.it
 
- Nell’ambito delle iniziative organizzate dal Comune di Forlì per il Cinquecentenario della morte di Caterina Sforza, la Rocca di Ravaldino (che è stata oggetto in questi ultimi mesi di interventi di risanamento e di messa in sicurezza con la riapertura dei camminamenti di ronda), ospita la mostra, “Madonna è in Rocca”. L’esposizione è  dedicata alla struttura fortificata ed alla sua funzione nel quadro del sistema difensivo quattrocentesco, agli avvenimenti dei quali fu protagonista fino al fatidico assedio del 1500 (con la presa da parte di Cesare Borgia, Duca di Valentinois, forte di 15.000 armati e delle artiglierie del Re di Francia, della Rocca di Forlì), ai reperti rinvenuti nel fossato e nei siti limitrofi. In occasione delle “Giornate Europee del Patrimonio” la mostra sarà visitabile sabato 26 settembre dalle ore 9.30 alle 12.30 e domenica 27 settembre dalle ore 15 alle 18. Prenotazioni presso il Servizio Pinacoteca e Musei, tel.0543.712606 – 609.

Tag:

Parla con Noi

Contatta la redazione : redazione@informaforli.it.

Rimani aggiornato in tempo reale sulle ultime notizie con RSS Feeds

Collegamenti

Comune di Forli' - Portale Istituzionale

Forli' Ambiente - Portale Tematico sulle politiche ambientali

TAG